venerdì 21 luglio 2017

Deborah Fedele: Dimmi che resterai





Un nuovo romanzo tra passione e tormento

Titolo: Dimmi che resterai
Autore: Deborah Fedele
Editore: Butterfly Edizioni
Collana: Love self
Genere: Romance
Disponibile in ebook su Amazon e Kindle Unlimited
Data di uscita ebook: 22 luglio 2017
Data di uscita cartaceo: 28 settembre 2017
Prezzo: ebook 3,99 € (in offerta a 0,99 sabato e domenica) / cartaceo 15,00 €


Sinossi:

Andrew Winston ha vissuto per anni di stenti, senza una famiglia, senza un soldo, non ha più nulla da perdere. È l'animo tormentato di un dannato alla ricerca di riscatto, un guerriero letale che brama fortuna nel ring come lottatore di Muay Thai. Con un passato difficile che l'ha segnato per sempre e un presente in cui non si può fidare di nessuno. Diffidente, silenzioso, schivo e abituato a lottare per tutto, è solito cacciarsi nei guai perché cerca giustizia a modo suo. L'incontro fortuito con Ester Reeds, che lo mette in salvo da un'aggressione, sarà fatale per entrambi. Lei arriva come un uragano e stravolge ogni sua certezza. Dietro ai suoi occhi dolci e innocenti, però, si nasconde una ragazza determinata a scrivere un articolo su di lui, una giornalista che fiuta il successo di una storia e che è pronta a vendere la sua vita. Ma restare insensibili di fronte al tenebroso Andrew, che è anche bellissimo e premuroso, diventa ogni giorno più difficile... e i due dovranno combattere il loro match più importante, sperando che non sia il cuore a uscirne sconfitto.

venerdì 14 luglio 2017

Fabiana Andreozzi e Marco Canella: Non voglio innamorarmi di te



Autori: Fabiana Andreozzi e Marco Canella
Titolo: Non voglio innamorarmi di te
Editore: Self publishing
Genere: Rosa contemporaneo
Data di pubblicazione: 15 luglio 2017
Pagine: 300









Booktrailer: https://www.youtube.com/watch?v=RvAtMwyjLAA
La loro intervista la trovate qui

SINOSSI
Flavia e Matteo sono uniti da una forte amicizia nonostante le differenze caratteriali e le scelte di vita.
Se Flavia è romantica e alla ricerca disperata del principe azzurro, Matteo è l’antitesi di tutti i suoi sogni e principi. Scapestrato e un terribile spacca cuori nasconde le debolezze e le insicurezze, figlie di un passato che lo ha scottato, dietro a un aspetto da macho e atteggiamenti strafottenti.
Ma se per un bicchiere di vino di troppo una serata si trasformasse, come per magia, in un incontro passionale e, contro ogni logica, dannatamente piacevole?
Amicizia e amore corrono lungo fili sottili ma, giunti al bivio, bisogna saper scegliere: se i due opposti non solo si attraessero ma si completassero?
A volte la paura di soffrire non basta a salvarci dall’amore, altre volte quello che crediamo un principe azzurro si rivela non essere poi così azzurro.
Non voglio innamorarmi di te è un romanzo che tratta, con toni a volte scanzonati e la volte intensi, i temi dell’amore e dell’amicizia; spesso basta poco per confondere i due sentimenti… bisogna solo sperare di accorgersene in tempo.

RECENSIONE
Una storia appassionante, frizzante, romantica e molto simpatica.
Flavia è una donna di trentaquattro anni, innamorata dell’amore, totalmente romantica e alla ricerca costante dell’uomo giusto, quello che la amerà per sempre: il principe azzurro, insomma.
La teoria di Flavia: “Matteo, non ci siamo capiti, non mi interessa la fila, io ne voglio solo uno, quello giusto, disposto a impegnarsi con me”.


Matteo ha trentaquattro anni, non vuole legarsi a nessuna donna, è un playboy incallito e non crede nell’amore.
La teoria di Matteo: Una al giorno, altrimenti rischiano di innamorarsi e poi non mi lasciano più in pace”.
I due ragazzi sono migliori amici da una vita, nonostante i loro ideali e i loro caratteri siano agli antipodi.
“Lui perfetto e io totalmente imperfetta,
lui ordinato e io casinista,
lui puntuale e io ritardataria,
lui dal look impeccabile e io il più delle volte impresentabile”.
Quella che si caccia sempre nei guai e cerca l’amico negli orari e nei momenti meno appropriati, è Flavia. Lui, in qualunque circostanza, è sempre pronto a correrle incontro. Non gli piace vederla piangere e il suo compito di asciugarle le lacrime, gli riesce alla perfezione.
Ridono insieme. In un attimo, è capace di risollevarle il morale.
Sebbene Matteo sia uno scapolo incallito, Flavia chiede a lui dei consigli amorosi su come comportarsi e cosa fare al primo appuntamento. Ogni volta che conosce un nuovo ragazzo della serie “questa volta è l’uomo giusto, me lo sento”, accade qualcosa che le spezzerà il cuore.
Diciamolo pure, Flavia ha l’innamoramento facile. È ingenua, fiduciosa e spera davvero tanto di incontrare l’uomo perfetto. Un po’ fa tenerezza, perché sembra che vada tutto al contrario di come vorrebbe anche se, molto spesso, è lei la causa del suo male. Poi c’è sua madre a ricordarle che il tempo passa e l’orologio biologico sta per esplodere.
Matteo, invece, dall’apparenza cinica e menefreghista, disilluso e romanticismo pari a zero, nasconde un grande turbamento dentro di sé. Un episodio della sua vita che non conosce nessuno, lo ha segnato fin da bambino, trascinandosi questa rabbia per molto tempo.  Lui è un uomo che sa piangere, questo mi ha colpito notevolmente.
“Le ferite, nel tempo, si rimarginano ma il ricordo del dolore non sbiadisce mai”.
Quest’amicizia è molto forte e quando tra i due nascono i primi litigi, ho capito una cosa: Matteo è un uomo solo. Senza l’amicizia di Flavia, non ha più nessuno eccetto suo padre.


Questo romanzo, dall’aria scanzonata, ironica e pungente, nasconde alcuni punti di riflessione. Io ho colto questi, e voi?
La paura d’amare.
La solitudine dell’uomo.
Il valore dell’amicizia.
Gli errori dei genitori che si ripercuotono sui figli.
L’importanza di confidarsi senza tenersi tutto dentro.
La sofferenza di un amore non ricambiato.
La sofferenza di non riuscire ad amare.
La trama, si snoda in un modo del tutto inaspettato e piacevolmente sorprendete. Sebbene sia scritto a quattro mani, quindi con stili diversi, non noterete la differenza. Il lavoro finale è ottimo, impeccabile.
I personaggi li ho amati fin da subito, sono ben caratterizzati e sembra quasi di riconoscerli tra i nostri amici, perché sono ragazzi comuni con le loro peculiarità, pregi e tanti difetti.
Durante la lettura ho gradito soprattutto una cosa: la storia è concentrata sui protagonisti, sulla loro amicizia e sui loro punti deboli, che diventeranno la loro forza. Gli autori non ci annoiano parlando per capitoli e capitoli del loro lavoro, del tempo, del paesaggio. No, si parla di Flavia e Matteo. Punto. Sono loro a fare la storia. È di loro che ci interessa. Tutto il resto è appena accennato e questo lo trovo meraviglioso, perché il lettore non si distrae, non si domanda: “Sì, ma Flavia e Matteo che fine hanno fatto?”.
No, Flavia e Matteo sono lì e li amerete come ho fatto io.
Lettura super consigliata.



martedì 11 luglio 2017

Intervista a Fabiana Andreozzi e Marco Canella


Intervista a Fabiana Andreozzi e Marco Canella.

Secondo voi, esiste l'amicizia tra uomo e donna? "Non voglio innamorarmi di te", parlerà anche di questo. Conosciamo meglio i due autori che hanno scritto questo romanzo a quattro mani. 

1) Inizierei da una breve presentazione. Chi è Marco? Chi è Fabiana?

Fabiana: Ecco le mie presentazioni non sono mai brevi, sono la regina della prolissità😃 Intanto grazie per lo spazio che ci hai concesso e poi vediamo se riesco a essere breve e concisa. Le cose che amo fare da sempre sono tre: leggere, scrivere e viaggiare. Dico da sempre perché a differenza di molti che hanno cominciato a leggere e scrivere da grandi, io ho iniziato da quando mi hanno insegnato a scrivere. La lettura e la scrittura fanno parte di me nel bene e nel male. Non sono una di quelle persone che si ostinano a scrivere tutti i giorni né che immaginano di diventare chissà chi in questo mondo… Sono solo una che vive di parole, la scrittura per me è una catarsi, un modo per esorcizzare la tristezza e lo sconforto, o sublimare la gioia. Non scrivo mai se non sono ispirata. I miei personaggi devono letteralmente parlami nella testa per farmi mettere davanti a un pc a scrivere. E quindi non scrivo sempre e di continuo, ma leggo sempre e ovunque.
Mi contraddistingue una grande curiosità per le persone, i luoghi, le culture, le situazioni. Il mondo reale è la fucina da cui attingo le idee perché come dico sempre la realtà sa essere più fantasiosa della fantasia stessa.

Marco: Un grande appassionato di scrittura e letteratura che spera, un giorno, di riuscire a trasformare la passione in lavoro. Ma non solo. Sono una persona a cui piacciono le sfide ed è anche per questo che sto cercando di farmi spazio nell'affascinante mondo romance, fregandomene di chi sostiene che un uomo non ne sia in grado.

2) A chi è venuta l’idea di scrivere un romanzo a quattro mani? Perché vi siete scelti?

Fabiana: La nostra collaborazione è nata grazie alla mia amica Francesca La Spulciatrice, galeotta fu una chat da lei aperta che ha portato a una chiacchierata sui romanzi e sulle case editrici. Ho sempre desiderato scrivere un romanzo a quattro mani con un pov maschile e uno femminile, visto che da anni scrivo a quattro mani con diverse mie amiche, ma non avevo mai provato l’ebbrezza di farlo con qualcuno che per mentalità e sesso è completamente diverso da me. Insomma è un’idea fichissima scrivere un romanzo rosa affidando il pov maschile, non alla solita donna che pur non volendo può distorcerlo, ma direttamente a un uomo. Finalmente possiamo vedere cosa pensano realmente questi uomini!

Marco: Da una chat a tre con Francesca La Spulciatrice, oltre a me e a Fabiana. Si parlava di pubblicazioni con CE e self; ebbene, Fabiana è riuscita a incuriosirmi a tal punto quando parlava di self, che ho voluto provare questa nuova e affascinante avventura, pur trovandomi molto bene con Delos, la mia attuale CE.

3) Ognuno ha pensato al proprio personaggio, oppure è intervenuto nel lavoro dell’altro?

Fabiana: Per scrivere a quattro mani una storia che sia coerente e che fili tocca per forza strutturare una trama, delineare le scene e i personaggi, per cui è stato fatto un lavoro di squadra e una limatura continua. Poi ovviamente io ho scritto i punti di vista di Flavia e Marco quelli di Matteo. Nei capitoli miei in cui era presente Matteo sono stata io a muoverlo tenendo presente l’impostazione di Marco e lo stesso ha fatto lui con Flavia nei suoi capitoli. Poi ognuno ha corretto il tiro qualora ce ne fosse bisogno nel capitolo dell’altro.

Marco: I personaggi sono stati scelti e caratterizzati fin da subito insieme perché il nostro è stato un lavoro di squadra fin dal principio.

4) Quali sono i vostri autori e generi letterari preferiti, quelli che leggete volentieri?

Fabiana: Io sono una lettrice onnivora e fino a qualche anno fa molto ristretta di vedute… lo ammetto senza vergogna, ma gli anni del liceo sono stati gli anni dei classici. Sono cresciuta con gli autori stranieri e italiani di quelle epoche ormai andate convincendomi quasi che oltre il classico non ci fosse null’altro. Io stessa che ho sempre scritto lo facevo solo per me stessa senza alcune velleità di pubblicazioni perché mai e poi mai mi sarei paragonata a un grande della letteratura. Poi ho scoperto gli autori contemporanei. Una delle prime che ho divorato al liceo è stata la Allende. E da quel momento hanno cominciato a esistere la Allende e i classici… e qualche altro autore contemporaneo. C’è da dire che prima non venivano pubblicati tutti questi milioni di libri al mese, quindi avevo anche una scelta ristretta. Quando stavo per finire l’università con l’avvento di internet, l’acquisto del pc che andava sulla rete e l’arrivo di miliardi di pubblicazioni, ho scoperto tutti i libri contemporanei e sono diventata una divoratrice di Urban fantasy, chick lit, Commedie d’amore, romanzi storici, distopici… insomma una marea di romanzi di generi diversi che poi mi hanno portato anche di pari passo a sperimentarmi nella scrittura. Per gli autori amo Jane Austen, Charlotte Bronté, Shakespeare, la Kinsella, la Rowling, la Allende, Amabile Giusti.

Marco: Gli autori sono Massimo Gramellini, John Fante e Stephen King su tutti, ma tanti altri soprattutto italiani, sia di CE che self (io sono per il made in italy). I generi sono romance, mainstream e thriller.

5) Adesso parliamo del libro che avete scritto: “Non voglio innamorarmi di te”. Qual è il messaggio che volete trasmettere ai lettori?

Fabiana: Tra battute frivole e divertenti, struggimenti e ossessioni, il romanzo tratta molti temi importanti, come quello dell’amicizia tra uomo e donna, la paura dell’abbandono che quasi ci paralizza e non ci permette di vivere intensamente la vita per timore che affezionandoci all’altro si possa ricevere una delusione e una perdita. I personaggi indossano delle maschere che piano piano cadono giù mostrandoli veramente per quello che sono e provano, con le loro fragilità reali e umane. Il collante fondamentale di tutto è questa grande amicizia che va oltre il genere sessuale, oltre i caratteri spigolosi e particolari di entrambi, oltre una marea di anni che sono trascorsi.
È un romanzo che mostra l’ansia delle donne di trovare l’uomo giusto, quello definitivo perché l’orologio biologico corre impazzito e non si arresta. È un romanzo in cui i genitori pesano sulla vita dei figli anche ora che sono grandi e autonomi, perché agli occhi dei genitori non siamo mai troppo grandi e autonomi e continuano a preoccuparsi e ossessionarsi per quello che ne sarà dei figli.
Insomma c’è tanto, tanti piccoli messaggi che si annidano tra le pieghe delle pagine e che un lettore attento saprà assolutamente cogliere senza che ne sveli ancora altri :D

Marco: Il messaggio, dal mio punto di vista, è che non bisogna mai adagiarsi perché la vita spesso si diverte a rimescolare le carte, in particolar modo quando meno ce lo aspettiamo. Fondamentale perciò, a mio avviso, non dare nulla per scontato e cercare di essere flessibili.

6) La protagonista, Flavia, è molto romantica e aspetta il principe azzurro. Ti sei rispecchiata nel suo personaggio?

Fabiana: Diciamo che se qualcuno volesse capire quanto c’è di un autore nel romanzo che scrive, in questo caso la risposta sarebbe molto semplice ed evidente. Per chi mi conosce bene, può rivedere in Flavia proprio Fabiana. Il lavoro è lo stesso, i colleghi e il capo idem. Tanti suoi pensieri e tante sue fisime non sono altro che le mie messe nero su bianco su carta. La storia poi è inventata, ma il modo che ha lei di porsi, di reagire in tanti aspetti ricorda proprio me… Se ve lo state chiedendo però a me un amico figo come Matteo è sempre mancato!

7) Il protagonista è Matteo, un ragazzo scanzonato, playboy e fugge dall’amore. Ti rispecchi in questo ruolo?

Marco: No, assolutamente, anche perché io sono l'esatto opposto. Ma proprio perché amo le sfide ho voluto scrivere di un personaggio del genere. Se il risultato è stato soddisfacente saranno i lettori a dirlo.

8) Secondo voi, esiste l’amicizia tra uomo e donna? Anche questo è un argomento trattato nel romanzo.

Fabiana: L’amicizia uomo donna è rara quanto è raro trovare il grande amore come quello delle fiabe del vissero felice e contenti. Spesso l’amicizia nasconde un interesse di altra natura, perché di fondo tra uomo e donna c’è la spinta dell’attrazione. Detto ciò i casi della vita sono infiniti e molteplici e non è mai detto che non si possa crescere accanto a qualcuno dell’altro sesso uniti solo da un profondo legame di amicizia quasi fraterno scevro da tutt’altro interesse. Fatto è che nel nostro libro Flavio e Matteo hanno deragliato come l’opinione comune pensa che succeda di solito… e come insegna il romanzo rosa di solito, due amici finiscono sempre insieme :D

Marco: Sì, credo proprio che possa esistere, anche se, come sempre, i pregiudizi sono duri a morire, e sono certo che tanti ti risponderebbero di no.

9) Descrivete il romanzo in tre aggettivi (ciascuno).

Fabiana: Spumeggiante, divertente e a tratti riflessivo

Marco: Divertente, frizzante, a tratti profondo.

10) Usate un solo aggettivo per descrivervi come autori.

Fabiana: Umiltà è l’aggettivo che mi rispecchia meglio quando scrivo sia da sola che a quattro mani con qualcun altro.

Marco: Ostinato

11) Cosa volete dire a chi vi leggerà? Deve aspettarsi qualcosa in particolare?

Fabiana: A chi legge voglio solo dire grazie per averci accordato la sua fiducia e aver scelto di leggerci in mezzo a tanti libri che escono. Io sono sempre qui pronta ad accogliere critiche e complimenti senza storcere la bocca o sparare a nessuno. Spero sempre che le critiche siano spunti costruttivi utili per migliorarsi. Purtroppo per un autore il romanzo è come un figlio e spesso non siamo sufficientemente lucidi da scovare i difetti intrinseci che un occhio esterno e lucido può più facilmente individuare.

Marco: Grazie di cuore a chi lo leggerà; ogni lettore ha il sacrosanto diritto di dire il proprio parere, anche se in esso saranno contenute delle critiche. Ma si sa che spesso sono le critiche costruttive che aiutano a crescere perciò ben vengano anche quelle.


Grazie per la vostra disponibilità
Fabiana: Grazie infinite a te per averci concesso questo spazio e averci deliziato con queste domande.
Marco: Grazie mille a te, Ester, per la tua gentilezza e disponibilità.


Emme X 

Tiziana Cazziero: Marito in affitto



Autore: Tiziana Cazziero
Titolo: Marito in affitto
Editore: Self publishing
Genere: commedia romantica
Data di pubblicazione 12 luglio 2017
Pagine: circa 100
Formato ebook: € 0,99
Formato cartaceo: € 6,50






Evento
https://www.facebook.com/events/252424068590062/?acontext=%7B%22source%22%3A4%2C%22action_history%22%3A%22[%7B%5C%22surface%5C%22%3A%5C%22group%5C%22%2C%5C%22mechanism%5C%22%3A%5C%22surface%5C%22%2C%5C%22extra_data%5C%22%3A[]%7D]%22%2C%22has_source%22%3Atrue%7D&source=4&action_history=[%7B%22surface%22%3A%22group%22%2C%22mechanism%22%3A%22surface%22%2C%22extra_data%22%3A[]%7D]&has_source=1&fref=mentions

Sinossi
Milano
Cosa succede quando arriva un invito inatteso per la celebrazione di un matrimonio proprio il giorno di Ferragosto al quale sei stata invitata e non puoi per nulla al mondo essere assente?
Anastasia è una siciliana che si è trasferita a Milano per motivi di lavoro. Sono trascorsi cinque anni da quel giorno, si è ambientata bene con la sua nuova vita ma non ha dimenticato le origini. É legata molto alla sua famiglia, un rapporto che la mette spesso in serie difficoltà. Sua madre la vorrebbe vedere con l’ abito bianco e una fede al dito, ma questo non è il desiderio della giovane che vive felicemente o quasi, la sua vita da single e ha sposato la carriera professionale.
Siamo a luglio, un giorno il telefono squilla. É sua madre che le annuncia l’invito a un matrimonio inatteso al quale non può mancare, che si celebra proprio il giorno di Ferragosto in Sicilia. Sebbene lei abbia già programmato altre vacanze, Anastasia non solo è costretta ad accettare per far contenta sua mamma, ma dovrà risolvere un problema importante: trovare marito entro il giorno di Ferragosto.
Entra in gioco Mark, un ragazzo che Anastasia conosce per caso in un bar, che potrebbe essere la soluzione al suo problema.
Cosa accadrà?
Anastasia riuscirà ad accontentare sua madre?
Tra amicizie, parenti discutibili, pettegolezzi e battute al veleno, questa commedia regalerà ore di relax, risate e una bella storia d’amore.

Estratto
Perché non indossava una maglietta, un grembiule o qualunque cosa potesse coprire quei pettorali? Abbassai lo guardo, non volevo leggesse i miei pensieri. Mi sedetti con calma, avevo male alla testa.
«Bevi questo caffè, ti passerà, vedrai. Non ti preoccupare è solo l’effetto dopo sbronza.» Disse, ridendo.
«Dov’è la tua maglietta?» Chiesi, mentre sorseggiavo la bevanda scura.
«Nella tua lavatrice. Puzzava parecchio dopo che ci hai vomitato sopra.» In quel momento, come se già l’umiliazione non fosse stata abbastanza, sputai il caffè dritto di fronte a me, spargendolo su tutta la lunghezza del tavolo e alcuni schizzi colpirono anche gli sportelli di fronte.
«Accidenti! Sembri un esorcista! Hai lo sputo facile.» Una fragorosa risata accompagnò quel commento. Desiderai sprofondare nelle viscere della terra, ma i sogni non sempre sono realizzabili.

Biografia
Tiziana Cazziero è un'autrice emergente con all'attivo diverse pubblicazioni, genere romance, erotico e fantasy. È presente nel web dal 2011 da quando ha aperto un blog sull'editoria. Collabora con diverse redazioni on line, scrive articoli di vario genere e vive a Siracusa, la città dove è nata e cresciuta. Convive con il suo compagno, è mamma di una bambina e ha due cani. La sua esperienza nell’editoria comincia nel 2011 quando pubblica il romanzo Voltare Pagina con casa editrice; nel gennaio 2015 questo romanzo è stato pubblicato in self su amazon in seconda edizione.
Ha collezionato diversi racconti brevi e partecipato a diversi concorsi letterari ricevendo segnalazioni e riconoscimenti. Nel 2010 dopo aver terminato l’esperienza lavorativa presso uno studio di commercialisti, in qualità di ragioniera, ha cominciato la sua attività di web writer: articolista free lance, collaborando con diverse redazioni on line trattando diversi argomenti. Ha iniziato recensendo libri, con il tempo ha intrapreso diverse cooperazioni; oggi segue diverse rubriche e gestisce un blog personale sull’editoria. Ha collaborato come addetta ufficio stampa con l’Associazione Libro Aperto e la casa editrice Libro Aperto Edizioni. Si è classificata seconda al concorso letterario a tema “Streghe e vampiri” indetto dalla casa editrice Giovane Holden nel 2010. Oggi quel testo è diventato la sua seconda uscita editoriale – Patto con il Vampiro Edito nel 2012 con la casa editrice Libro Aperto Edizioni.

Bibliografia:
- E tu quando lo fai un figlio? Luglio 2016 Rizzoli Youfeel - Quell'amore portato dall'Africa, Rizzoli Youfeel settembre 2016 - Blogger e autore, la mia verità sul mondo social - L'ultima Notte (Delos -senza sfumature ) febbraio 2015 - Sensazioni dell'anima - Ritrovarsi, la forza dell'amore - Ritrovarsi, passione inaspettata - Patto con il vampiro - Il coraggio d’amare - Maya, angelo del mio cuore - Ha curato l’antologia benefica a favore dell’AIRC A Natale ti regalo l’amore
- Parliamone Social, un ebook dove l’autrice parla della sua esperienza di blogger e presenta alcune uscite editoriali e diverse interviste agli autori. - Amore Tormentato, un romance drammatico suspense. Argomento, la violenza sulle donne. Giugno 2016 - Sonia, il ritorno della strega - Christmas in love collection Romance (raccolta di tre racconti) - Io, lui e il Bebè. Sequel di “E tu quando lo fai un figlio”. Racconto self. - Meglio soli ma non troppo! Febbraio 2017 opera scritta a quattro mani con la collega e amica Tiziana Iaccarino. - Proibito amarti. Maggio 2017 - Marito in affitto. Luglio 2017.
Ha fondato un blog personale dedicato principalmente all’editoria dove cura rubrica di settore: http://tizianacazziero.com/
Legge ogni genere di libri, le piace cucinare ( potete trovare alcune delle ricette nel blog); trascorre ore al computer per scrivere, creare storie ed emozionare con la sua penna virtuale chi avrà voglia di leggere i suoi scritti.


Contatti:
voltarepagina77@gmail.com
La trovate su face book e nei social
https://www.facebook.com/tiziana.cazziero
https://www.facebook.com/groups/708859009259044/
https://twitter.com/TizianaCazziero
https://plus.google.com/u/0/109939098282827996547
https://www.linkedin.com/profile/preview?locale=it_IT&trk=prof-0-sb-preview-primary-button

Melissa Castello e Josephine Poupilou: Io ti possiedo

Dall'unione tra la penna matura e introspettiva di Josephine Poupilou e quella più giovanile e sensuale di Melissa Castello, nasce un nuovo romanzo rosa psicologico con sfumature erotiche in uscita sabato 8 luglio 2017 con la Elister Edizioni!


Titolo: IO TI POSSIEDO
Autore: Melissa Castello e Josephine Poupilou
Editore: Elister EdizionI
Formato: ebook
Uscita: 8 luglio 2017


Ecco a voi la trama:

Lily non ha mai potuto contare su nessuno e ora che sua madre sta morendo di cancro, non sa a chi chiedere aiuto.
Nikos è a capo della multinazionale Zeck Technologies che comanda con fermezza e senza scrupoli. Per lui, l’unica cosa che conta è quella di avere sempre il controllo su tutto e tutti.
Quando s’incontrano, lui ne rimane affascinato e decide di aiutarla, ma mentre lei inizia a provare gratitudine e un nuovo senso di sicurezza sotto la sua ala protettrice, Nikos intuisce il potere che ha su di lei man mano che se ne prende cura.
Con il tempo queste sensazioni diventano più forti. L’attrazione fisica tra di loro comincia a non lasciare più nessuna via di fuga per entrambi. Lily si ritrova inaspettatamente ad amare quell’uomo così forte e sicuro di sé ma con un lato oscuro pronto a emergere, mentre Nikos sviluppa per lei una vera e propria ossessione che trova pace solo con il controllo e il desiderio che divampa tra loro ogni volta che sono vicini.
In un vortice di amore e passione, Lily scoprirà che non sarà facile stare con Nikos e per riuscire a donargli il proprio cuore dovrà iniziare una lotta contro lo stesso uomo di cui è innamorata.





Irene Pistolato: Come una stella che brilla solo per me


Nuove emozioni da leggere...



Titolo: Come una stella che brilla solo per me
Autore: Irene Pistolato
Editore: Butterfly Edizioni
Data di uscita: 11 luglio 2017
Disponibile in ebook su Amazon e Kindle Unlimited
Genere: Romance
Collana: Digital Emotions
Prezzo: 1,99 €


Sinossi: 

Lino ha smesso di essere il ragazzo romantico, dolce e buono che era. L'amore l'ha deluso, ferito e umiliato rendendolo cinico, disilluso e freddo. Col tempo è diventato un bastardo, si è chiuso in se stesso e le donne per lui sono solo un passatempo da mollare nel giro di poche ore. Una sera conosce Francesca, che - diretta ed esuberante - lo lascia spiazzato per il suo carattere forte.
Lino non fa altro che pensare a lei e il destino li farà incontrare di nuovo in vacanza. Le apparenze però ingannano e i segreti non restano nascosti a lungo. Francesca vorrebbe sciogliere Mr. cuore di ghiaccio e liberarlo dal fardello del passato, ma non sa che per aiutarlo dovrà riaprire vecchie ferite... Lino ha evitato i sentimenti per paura di soffrire, ma Francesca ormai gli è entrata sotto pelle e gli sta facendo riscoprire sensazioni dimenticate e soprattutto gli sta dando un motivo valido per voler rischiare ancora...

giovedì 6 luglio 2017

Fabio Fanelli: Sarah Gilmore - La Custode #1

Su Amazon, il Fantasy Young di
FABIO FANELLI
Sarah Gilmore: La Custode #1



Autore: Fabio Fanelli
Titolo: Sarah Gilmore: La Custode – Volume 1
Editore: Amazon Media EU S.r.l.
Genere: Fantasy Young
Data di pubblicazione: 20 giugno 2017
Pagine: 359
Formato: Ebook €2,99    Cartaceo €15,00


Sinossi:
Se scoprissi di possedere un grande potere e di non saperlo gestire…se dovessi proteggere un libro…un Grimorio potente bramato da tutti, un libro che può essere letto solamente da un puro di cuore?
Il mondo magico è in grave pericolo, il nemico è in agguato pronto ad agire. Solo una ragazza può salvarlo, una ragazza comune del destino speciale.
Sarah Gilmore non sa di essere la nuova Custode, colei che è destinata a proteggere il Grimorio. Riuscirà a fronteggiare gli Oscuri che bramano il libro e il potere che ne deriva? Riuscirà Sarah ad adattarsi a una nuova vita piena di pericoli ed ostacoli da affrontare?



Estratto:
Ogni volta che Sarah era triste o pensierosa, si rifugiava nella sua stanza, chiudeva la porta a chiave per estraniarsi dal resto del mondo e spalancando la finestra, si sporgeva leggermente in avanti per poter avvertire il vento sul suo volto rivolgendo lo sguardo al cielo quasi volesse reclamare la libertà perduta. Era un’abitudine che aveva fin da piccola quando la madre la sgridava oppure quando si sentiva particolarmente sola. Faceva respiri profondi per esorcizzare le sue paure disperdendole nel vento.
Ma quella sera il cielo si nascondeva dietro nuvole cariche di pioggia. Scendeva copiosa sulla terra, violenta, distruggeva gli ultimi fiori rimasti, danneggiando tutto ciò che la natura aveva faticosamente creato.
l rumore che provocava diventava sempre più forte, era come se il suo stato d’animo prendesse vita; Sarah appoggiò il viso contro il vetro freddo della finestra, le lacrime si fecero strada sulle sue guance per poi cadere pesantemente, una dopo l’altra.
La stanza era illuminata solo da una piccola lampada appoggiata sulla scrivania ricoperta da un numero indefinito di libri che racchiudevano tutte le formule magiche esistenti. Li aveva letti tutti nel disperato tentativo di imbattersi in qualcosa che l’aiutasse a ritrovare Irina, la sua migliore amica, scomparsa dopo la lotta avvenuta contro gli Oscuri. Ma in quei libri non vi era nulla che le potesse servire.
Si sedette sul letto delusa e nello sporgersi in avanti trascinò il baule che teneva nascosto lì sotto, lo aprì ed afferrò il libro che Atena le aveva affidato: il Grimorio.
Ricordava perfettamente il giorno in cui lo ricevette.

 
Biografia:
Chi sono?
Sono un semplice ragazzo che ama leggere.
Detto così è molto riduttivo ma vi dirò di più: è stato un vero e proprio colpo di fulmine. Ricordo che, quando ero piccino, correvo in edicola per acquistare i Piccoli Brividi. Dopo aver impietosito mia madre, mio padre o il malcapitato di turno per acquistarli, li leggevo in tutta fretta per poterne comprare un altro e un altro ancora. Devo ringraziare una persona se, il mio amore per i libri continuava a crescere giorno dopo giorno: la mia Professoressa di Italiano. Fu lei che mi fece appassionare ai classici. Pirandello, Victor Hugo, Primo Levi, Antonio Fogazzaro e tanti altri hanno saputo catturare la mia attenzione, coinvolgendomi nel loro mondo, nel loro stile e nel loro modo di vedere la vita. Il cammino verso la scoperta dei libri era appena iniziato, pian piano il sentiero si divise e di classici passai ai romanzi contemporanei. Approdai al genere Fantasy, al Thriller e ai gialli.
Qual è il mio libro preferito?
Questa domanda per molti potrebbe sembrare difficile, ma per me non lo è affatto. I miserabili, senza ombra di dubbio. Una storia struggente che mi ha fatto piangere, sorridere, arrabbiare e mi ha fatto comprendere quanto la vita possa essere difficile.