domenica 24 giugno 2018

La Butterfly Edizioni premia i Blog



Per tutti i Blogger che vogliono partecipare, la Butterfly Edizioni ha ideato una proposta di collaborazione molto allettante.
I Blog che si distingueranno per:
- velocità di inserimento delle loro anteprime
- condivisione sui social dell'anteprima
- condivisione dei libri in vendita su Amazon

riceveranno:

- un Buono Amazon da spendere come si vuole
- 2 o 3 libri cartacei in regalo, scelti tra quelli disponibili nel catalogo Butterfly Edizioni
- un banner del vostro blog che verrà inserito nella Pagina Facebook della Butterfly (che conta quasi 14.000 fan) e farlo restare in evidenza per qualche giorno e di pubblicizzare lo stesso in una stories di instagram.

Usare l'hashtag
#titololibro (inserire il titolo del libro che si vuole promuovere)
#ioleggobutterfly
#nomeblog

OGNI MESE sarà selezionato uno o più blogger tra quelli più "social" che vincerà i premi sopra descritti.

Per essere premiati, non basta condividere il link dell'anteprima, ma promuovere anche il link d'acquisto una volta che il libro è uscito, mostrare la cover sulle bacheche facebook e in tutti i social in cui siete iscritti: twitter, instagram ecc. Taggate sempre la pagina della Butterfly Edizioni, in modo che possano vedere la vostra partecipazione e non dimenticatevi gli hashtag, (potete aggiungere tutti gli hashtag che desiderate).
L'iniziativa è iniziata nel febbraio 2018.


Il mio blog, ha avuto l'onore di essere premiato.

Ho ricevuto il buono Amazon, e sono in attesa che arrivino i libri richiesti.

Se siete Blogger, se usate i social, se amate i libri... partecipate!

Potete contattare la Casa Editrice attraverso:
pagina Facebook: https://www.facebook.com/edizionibutterfly/?ref=br_rs
e-mail: butterflyedizioni@yahoo.it

Marianna VIdal: Tra odio e amore, noi vol. 2



Autore: Marianna Vidal
Titolo: Tra odio e amore, noi
Serie: Collana Britannici vol. 2
Editore: Self publishing
Genere: Romance
Data di pubblicazione: 7 luglio 2018
Pagine: 575


SINOSSI (Romanzo autoconclusivo)

·        Spin Off Latinos

Elena crede nel grande amore e per questo non si fa scrupoli a rimandare al mittente le proposte di matrimonio che negli ultimi tempi le piovono addosso. Si sposerà una sola volta e vuole che sia per sempre.

Race si è appena lasciato con la sua fidanzata storica e non pensa certo a rifarsi una vita, ma la notizia della morte improvvisa di suo fratello Gabriel gli cambia le carte in tavola. È lui il marito ideale di Elena Roberti: ricco, avvenente e ben introdotto in società. Può trasformare, con un solo schiocco di dita, tutto ciò che tocca in oro. Peccato che sposandolo Elena non avrà affatto quello che spera...

Micheal è il migliore amico di Race. Si conoscono da una vita e nei momenti di bisogno, sono sempre l'uno al fianco dell'altro. E ora, tra i due, è Race che rischia di uscire fuori dai binari, con l'assurda storia della vendetta. Insomma, è palese che quella donna si è veramente innamorata di lui e non sembra certo un'arrampicatrice sociale, ma Race insiste, e allora non gli resta che tenerlo d'occhio, per impedirgli di fare qualche sciocchezza, anche perché, a lui Elena è simpatica e, se questo non bastasse, vedere Race innamorato, per la prima volta nella sua vita, è qualcosa che, per Micheal, non ha prezzo!

Tra inganni, rimorsi, odio e amore, Elena e Race ci raccontano la loro tormentata storia d'amore che si snocciola tra Italia, Inghilterra e Messico.


Marianna Vidal vive a Ischia. Amante dei libri e delle grandi storie d'amore, è un'inguaribile romantica. Ha lavorato spesso per il web ed è autrice di saggi e di articoli. Tra odio e amore, noi è il suo sesto romanzo,  il secondo della collana Britannici.     
                                                                           

Premio NEBBIAGIALLA per la letteratura Noir e Poliziesca 2018


PREMIO NEBBIAGIALLA PER LA LETTERATURA NOIR E POLIZIESCA 2018
Ecco i 4 finalisti
della IX edizione del Premio NebbiaGialla
per la letteratura noir e poliziesca 2018


 
Ecco i nomi dei quattro finalisti della IX edizione del Premio NebbiaGialla per la letteratura noir e poliziesca 2018:

Daniele Bresciani "Nessuna notizia dello scrittore scomparso" - Garzanti
Giuseppe Di Piazza "Malanottata" – Harper Collins
Ilaria Tuti "Fiori sopra l’inferno" – Longanesi
Paola Barbato "Non ti faccio niente" – Piemme


La premiazione si terrà sabato 15 settembre 2018 a Suzzara (MN).

I nomi dei finalisti per le sezioni degli inediti (racconti e romanzi) saranno invece diffusi nel mese di luglio 2018 e la premiazione avverrà sempre il 15 settembre 2018.


Il premio NebbiaGialla per la letteratura noir e poliziesca per romanzi editi è giunto alla IX edizione, al vincitore verrà assegnata un’opera d’arte realizzata da un importante artista contemporaneo. Nell'albo d'oro dei vincitori delle precedenti edizioni figurano autori, tra gli altri, come Maurizio de Giovanni, Claudio Paglieri, Giovanni Negri, Massimo PolidoroGiuliano Pasini e Gianni Farinetti vincitore dell’ultima edizione.

Monica Brizzi: È qui che volevo stare


Titolo: È qui che volevo stare
Autore: Monica Brizzi
Editore: Butterfly Edizioni
Collana: Love self
Genere: Romance
Pagine: 150
Prezzo: 2,99 € [Per tutto il mese di giugno in offerta a 0,99 €]
Disponibile in ebook su Amazon e Kindle Unlimited
Data di uscita: 19 giugno 2018


Sinossi: 
Una promessa fatta dieci anni prima. Tornare in Grecia, ancora una volta, tutti insieme. È questa l'idea che spinge un gruppo di trentenni a ripetere la gita dell'ultimo anno di scuola. Peccato che Sofia, così rossa e piena di lentiggini da essersi meritata il soprannome di Gnomo, non sia pronta a ritrovare tutti, soprattutto Michele, l'ex da cui cerca di scappare. Ma anche Tommaso, l'amico di sempre, per cui prova una segreta attrazione. I sentimenti taciuti da anni rischiano di scoppiare da un momento all'altro e di rovinare la loro amicizia, ma i due sono legati da uno strano rapporto per cui non riescono a stare lontani a lungo. In una notte stellata, tra la spensieratezza del viaggio e le risate degli amici, ci scappa un bacio e la situazione diventa più complicata del previsto...

P.S.: Il romanzo era già stato recensito nella versione self

Se vuoi leggere la recensione clicca qui

mercoledì 13 giugno 2018

Sonia Gimor: Tra le pagine di un libro


Autore: Sonia Gimor
Titolo: Tra le pagine di un libro (una storia vera)
Editore: Gilgamesh Edizioni
Genere: Romance
Anno di pubblicazione: 2018
Pagine: 299

SINOSSI
«Sai cosa dovresti fare?» «Cosa?» «Quello per cui sei nata: scrivici un libro.» Lo guardo sorpresa. «Vuoi dire un libro su tutto questo?» Non ci avevo pensato fino a questo momento, eppure l'idea prende velocemente piede nella mia mente. «Certo. Su tutte le cose che hai visto succedere in questi anni nel mondo del rosa.» «Ma io scrivo romanzi d'amore...» Ammicca sornione. «Per quello ci sono io, no?» Rido, ma il mio cervello ormai è in movimento e sta già delineando la bozza di ciò che potrei inserire in una storia del genere. «Quindi vorresti che includessi la nostra storia in questo romanzo?» Mi sfiora il naso con le labbra. «Basta che tu mi descriva bello e irresistibile» ci tiene a precisare. «Un libro sul mondo rosa. Una storia d'amore tra un editore e una delle sue autrici. Un libro di denuncia verso ciò in cui in tutti questi anni mi sono imbattuta. Mi piace!» sancisco decisa. «Bene. Ora manca solo il titolo... posso suggerire?» Lo guardo curiosa. «Cosa propone il mio editore?» «Cosa ne dici di "Tra le pagine di un libro?»

Ilaria ha scritto alcuni romanzi in versione self. Conosce bene il mondo dell’autopubblicazione, fatto di autori collaborativi e altri che cercano di affossarti. Per il suo nuovo romanzo, decide di  rivolgersi a una casa editrice, la “Star Editore”.
“Da quando ho iniziato a pubblicarmi ne ho viste talmente tante c
he potrei scriverci un libro. 
Non so se la cosa valga solo per il genere rosa, 
ma la cattiveria e gli sgambetti che ho trovato in questi anni 
tra le autrici hanno di gran lunga superato la mia immaginazione”.
Marco è un suo caro collega dello studio notarile in cui lavora. Segretamente – ma non tanto – innamorato di lei.
Ludovica Florez è una scrittrice self, sempre in vetta alle classifiche, che sputa veleno su chi capita, con il suo seguito di lettrici-adepte sempre pronte a distruggere chiunque tocchi la loro beniamina, oltre che ad assecondare le sue battute al veleno contro le altre autrici.
Daniele Borghi è l’erede della Star Edizioni, fondata da suo nonno. Ha trentadue anni, un inesistente rapporto con la madre e sente profondamente la mancanza del padre, venuto a mancare anzitempo. Ha un problema di fondo: la cocaina.
“Odio la cocaina, odio questo diavolo che mi richiama costantemente, 
eppure amo come mi fa sentire”.
Ben presto, Ludovica e Ilaria firmeranno il contratto con la Star Edizioni. Ma mentre Ilaria sarà sempre collaborativa e rispettosa, cercando di meritare quel contratto e quel che ne deriverà, Ludovica agisce scorrettamente, come è suo solito fare.
Ilaria ha un passato doloroso da dimenticare e un futuro da affrontare. La scrittura – e ovviamente la lettura – sono il suo rifugio. Nelle storie che scrive e nei lieto fine che regala ai suoi personaggi si cela la speranza che un giorno anche lei possa avere un bell’epilogo.
Quando Ilaria e Daniele si incontreranno, scatterà una piccola scintilla. Il piccolo preludio di un futuro intenso e pieno d’amore.
Per Daniele, la vicinanza di Ilaria è l’input necessario per salvarsi da se stesso. Inizia a vedere il mondo con occhi diversi. Con gli occhi di lei. Le si avvicina passo passo, attraverso uno scambio di e-mail, giustificate dai fini lavorativi. 
“Con te sarà diverso, non sarai mai una tra la folla”.

Ma non si può smettere da un momento all’altro di drogarsi. Non sempre basta la buona volontà.
“La tossicodipendenza è un demone che si impossessa di te 
e che ti trascina giù, sempre più giù. 
È vero che a volte la presenza di Ilaria non mi fa sentire certe esigenze, 
ma è questione di tempo e il diavolo torna a chiamarti, 
provocandoti fitte ai muscoli, conati, coliche…”
Quello che sembra un rapporto d’amore appagato e indissolubile, ben presto troverà le sue crepe. Ludovica si dimostrerà sempre di più una persona orribile. Ilaria ha bisogno di tempo per capire cosa fare. Se accettare o no la verità su Daniele. Di certo non è pronta a fidarsi ancora una volta di lui.
“Poi arriva il momento in cui devi fare i conti con la realtà, 
e allora capisci che non ti resta altro che affrontare la situazione. 
Ti rimbocchi le maniche e riparti. 
Ti rendi conto che nella vita bisogna lottare, 
comprendi che ognuno di noi nasce con le proprie paure e le proprie sfide. 
Ti guardi intorno, e finalmente vedi la verità. 
Nessuno è immune. I ricchi, i poveri, quelli famosi e 
quelli che nessuno conosce… ognuno di noi 
deve fare i conti con la vita, prima o poi”.
Riusciranno a risolvere le loro incomprensioni? Chi avrà successo? La timida e corretta Ilaria, o la sabotatrice e invidiosa Ludovica?
Due cose ho amato di questa storia. La prima è la profonda e schietta verità sul mondo “rosa-self-Facebook”. Ogni parola, è lo spaccato di una realtà virtuale che spesso stanca. Le continue polemiche, le invidie, le prese in giro per le cover o per dire chi ha copiato chi (a volte c’è chi copia davvero), gli sgambetti, le malelingue ecc. E la teoria: Se vendi, sei automaticamente un avversario da sconfiggere, se non vendi, sei una sfigata da non prendere nemmeno in considerazione”.
Nel mondo di molte self, sembra che tutto ruoti intorno alla classifica.
D’altro canto, nella mischia, ci sono anche le autrici che riescono a collaborare e hanno piacere nel sostenersi a vicenda, unite dalla grande passione comune per la letteratura.
La seconda cosa  è la storia d’amore tra Ilaria e Daniele. Il modo in cui sboccia. La paura di ferirsi e farsi del male, e l’impossibilità di resistere al richiamo di questo sentimento.
Inoltre ho apprezzato il modo in cui l’autrice parla della dipendenza dalla droga. Loro sono l’inferno e il paradiso. L’oscurità e la luce.
Nella lettura ho trovato tante frasi interessanti, forti, incisive che racchiudono alla perfezione il concetto da esprimere. La scrittura è di certo accattivante. Coinvolgente.
Per chi scrive, per chi ha provato il self publishing, troverà facile identificarsi in Ilaria. Per carità, se vi riconoscete in Ludovica, sotterratevi.
È stato un piacere e una scoperta, leggere questa storia.
Consigliato.

   

Giulia Mancini: La sottile linea del male #2

Ritorna il sexy commissario Saverio Sorace, con un nuovo caso da risolvere.


Autore: Giulia Mancini
Titolo: La sottile linea del male
Serie: Le indagini di Sorace #2
Editore: Self publishing
Genere: Giallo
Anno di pubblicazione: 2018
Pagine: 222

SINOSSI
Un professore universitario viene assassinato brutalmente, il suo cadavere viene ritrovato lungo il sentiero di collina dove lui abitualmente andava a correre. Il corpo e il viso massacrato a colpi di pietra. Era un uomo benvoluto da tutti e, apparentemente, senza nessuna ombra nella vita. Chi lo ha ucciso? Il professore, un uomo pieno di fascino, considerato, nel lavoro e nella vita, un maestro dalla mente eccelsa e una guida dalla volontà granitica, nascondeva però aspetti sconosciuti e ambigui. Il Commissario capo Saverio Sorace, combattuto tra le inquietudini del suo recente passato e le ansie di un amore latente, è costretto a indagare entrando nelle dinamiche sotterranee del mondo accademico, scoprendo intrighi segreti di potere di cui nessuno si accorge o finge di non vedere.

Quanto male esiste nella vita di tutti i giorni? Esistono situazioni in cui i più deboli soffrono e vengono schiacciati. Ed è tutto perfettamente legale, nessun omicidio, nessuna infrazione, solo il potere che gioca con la vita delle persone e provoca una lenta morte. E, troppo spesso, gli artefici di tutto restano impuniti nella loro gabbia di potere.

Il male può ingannare con le sue lusinghe e farci dimenticare che Lucifero era l’angelo più bello del paradiso.

Il commissario capo Saverio Sorace è alle prese con un nuovo caso di omicidio.
Accanto a lui, la collega Sara Castelli.
Roberto Negri, era uno stimato docente universitario. Un uomo all’apice della carriera, sposato, con tre figli, una vita lineare all’apparenza senza ombre. Amato e apprezzato da tutti all’inizio, ma con il proseguire delle indagini, le opinioni inizieranno a cambiare…

La storia è in perfetto stile giallo.
Le indagini si snocciolano gradualmente, inserendo piccoli tasselli che porteranno alla soluzione finale. Alcuni tenteranno di fuorviarci e altri ci riporteranno nella giusta direzione.
Quello che non ci si aspetta è il movente. Perché, in realtà, moventi ce ne sono tanti, ma ho scovato un particolare, all’inizio, che mi ha indirizzato in un’altra strada: quella giusta. Naturalmente, non posso svelarvelo.
La scrittura è appassionante, coinvolgente. Cattura l’attenzione in un crescendo di indizi più o meno utili.
Inoltre, in sottofondo, c’è la storia d’amore tra Sorace e Castelli che inizia a concretizzarsi. Lentamente, Sara riesce ad ammorbidirsi. Mi piace il suo lato umano, docile e femminile, a dispetto del ruolo duro che riveste.
“Sara, dobbiamo smettere di avere paura dei sentimenti,
dobbiamo essere sinceri tra noi, non nasconderci.
È l’unico modo per affrontare il futuro con serenità”.
Una lettura che consiglio per chi ama le indagini, i misteri da svelare e un pizzico d’amore che fa sempre piacere.



Melissa Spadoni: Il mio angolo perfetto



Disponibile su Amazon l'attesissimo dolce e divertente romanzo di Melissa Spadoni. 

Titolo: Il mio angolo perfetto
Autore: Melissa Spadoni
Editore: Butterfly Edizioni
Genere: Romance
Collana: Digital Emotions
Prezzo: 2,99 € [l'ebook sarà in offerta dal 12 giugno al 14 a 0,99 €]
Disponibile su Amazon e Kindle Unlimited
Data di uscita: 12 giugno 2018


Sinossi: 
Ofelia, timida e impacciata, ha una grande passione per i libri e, appena può, si rifugia nel suo mondo fatto di parole e fantasia. Dietro ai suoi occhi sfuggenti e alle magliette fin troppo larghe si nasconde però un passato fatto di abusi e privazioni. Quando per caso incontra Dominick in libreria, le sue paure e i suoi incubi ritornano a galla. Il suo obiettivo è quello di allontanarlo a tutti i costi, perché fidarsi di nuovo di qualcuno è troppo complicato. Ma quel ragazzo dagli occhi grigi ipnotici e scintillanti come diamanti non ha intenzione di arrendersi tanto facilmente e decide di farle una corte spietata. Ofelia non è pronta a lasciarsi andare alle emozioni contrastanti che la sorprendono, perché non ha mai avuto un ragazzo e vive rinchiusa nelle sue paure, ma pian piano la dolcezza di Dominick saprà alleviare anche le ferite più nascoste fino a farle scoprire il piacere della passione e l'amore.