giovedì 10 agosto 2017

V.F. Leon: Un amore impossibile da dimenticare



Titolo: Un amore impossibile da dimenticare
Autrice: V. F. Leon
Editore: Self Publishing
Genere:  Contemporary Romance
Pagine: 260
Prezzo ebook: euro 1,99
Data di uscita: 1 giugno 2017 (edizione 2017)
Copertina in allegato



Sinossi
Sembrava facile dare un taglio netto al passato ma, a volte, l’imprevisto è dietro l’angolo…
Elisabeth si era trasferita a Parigi tre anni prima per diventare una chef.
Aveva lasciato la famiglia e gli amici a New York, senza raccontare a nessuno il vero motivo della sua partenza. Era un segreto che avrebbe voluto dimenticare...
Non immaginava certo di tornare così presto e neanche che il passato le sarebbe ripiombato addosso.
David si era rassegnato a lasciarla andare ma, ora che è tornata, è deciso a riconquistarsi almeno la sua amicizia. E forse anche qualcosa di più…
Quanto può essere difficile ricostruire qualcosa di importante, quando hai fatto di tutto per distruggerlo?
Ma si sa, a volte l’odio e l’amore sono solo due facce della stessa medaglia…

L’autrice:
V.F. Leon è nata a Pordenone e risiede in un paese della provincia con il marito e i due figli. E’ una libera professionista, oltre che una scrittrice per passione. Ama la letteratura, il mare e le storie a lieto fine.
Nel 2016 pubblica “Le ricette del cuore” edito da Rizzoli nella collana Youfeel.
“Un amore impossibile da dimenticare” è il suo secondo romanzo.

Alissia Marv: È iniziato tutto per un tuo capriccio



Titolo: È iniziato tutto per un tuo capriccio
Autore: Alissia Marv
Editore: Butterfly Edizioni
Collana: Digital Emotions
Genere: Romance
Prezzo: 2,99 € (in offerta a 0,99 per la prima settimana)
Data di uscita: 12 agosto 2017
Disponibile su Amazon e Kindle Unlimited




Sinossi: Beatrice è innamorata di Federico dai tempi della scuola, ma lui non l'ha mai notata, troppo preso a correre dietro ad altre ragazze. Lui è il prototipo d'uomo da cui lei dovrebbe stare lontana: allergico ai sentimenti, cinico e interessato solo al sesso. Bea però non è più l'adolescente timida e impacciata di una volta e, appena ne ha l'occasione, gli propone di essere amici di letto. Nessuna regola, nessuna pretesa, solo tanto divertimento. Federico accetta, scoprendosi attratto da lei non solo fisicamente ma anche mentalmente e provando ogni giorno di più un sentimento nuovo e devastante. Ora i ruoli si sono scambiati: è Beatrice a non volere più legami, spaventata dai sentimenti, dal suo lavoro di modella che la costringe sempre sotto i riflettori ma soprattutto da un passato oscuro che la perseguita e mina la sua voglia di lasciarsi andare e provare a essere felice. Federico non è disposto a rinunciare tanto facilmente a lei, ma il loro rapporto è in pericolo perché l'ombra del passato incombe a stravolgere la loro vita... e niente sarà più come prima.

Melissa Castello & Josephine Poupilou: Io ti possiedo


Autori: Melissa Castello & Josephine Poupilou
Titolo: Io ti possiedo
Editore: Elister Edizioni
Genere: Romance/erotico/dark
Anno di pubblicazione: 2017
Pagine: 242

SINOSSI
Lily non ha mai potuto contare su nessuno e ora che sua madre sta morendo di cancro, non sa a chi chiedere aiuto.
Nikos è a capo della multinazionale Zeck Technologies che comanda con fermezza e senza scrupoli. Per lui, l’unica cosa che conta è quella di avere sempre il controllo su tutto e tutti.
Quando s’incontrano, lui ne rimane affascinato e decide di aiutarla, ma mentre lei inizia a provare gratitudine e un nuovo senso di sicurezza sotto la sua ala protettrice, Nikos intuisce il potere che ha su di lei man mano che se ne prende cura.
Con il tempo queste sensazioni diventano più forti. L’attrazione fisica tra di loro comincia a non lasciare più nessuna via di fuga per entrambi. Lily si ritrova inaspettatamente ad amare quell’uomo così forte e sicuro di sé ma con un lato oscuro pronto a emergere, mentre Nikos sviluppa per lei una vera e propria ossessione che trova pace solo con il controllo e il desiderio che divampa tra loro ogni volta che sono vicini.
In un vortice di amore e passione, Lily scoprirà che non sarà facile stare con Nikos e per riuscire a donargli il proprio cuore dovrà iniziare una lotta contro lo stesso uomo di cui è innamorata.


Una storia piacevolmente “diversa”.
Pensavo di trovarmi di fronte al solito erotico/dark/romance, invece questa storia ha qualcosa di diverso.
Lily è una ragazza di ventidue anni con tanti problemi famigliari: abbandonata dal padre, deve prendersi cura della madre malata di tumore, lavora come cameriera ma vorrebbe diventare interprete pur non essendo riuscita a laurearsi. Sostiene, non senza difficoltà, un colloquio e così conosce Nickos.
Nickos Damianodes è un uomo sicuro di sé, amministratore delegato della “Zeck Technogies”. Il suo mondo cupo e perverso, è fatto di ossessioni e controllo. Non crede nell’amore perché, sostiene, rende vulnerabili, quindi gli basta l’appagamento fisico.
Lily si mostra subito insicura e bisognosa di qualcuno su cui fare affidamento.
Nicks capisce che è una ragazza facile da plasmare.

“Volevo entrare a inondarle la mente fino a 
trasformarla nella mia Lilianne”.

Lui farà curare la madre di Lily nella costosa clinica Groesenberg, in cambio la ragazza dovrà rispettare tre regole: 1) mangiare e dormire in casa di Nickos; 2) lasciare il lavoro di cameriera al pub; 3) non frequentare altri uomini finché abiterà da lui.

Lily: «Sei così in ansia di perdere il controllo su di me 
che non ti sei neanche accorto
 che mi sono innamorata di te. 
Io ti amo. Infinitamente.
Di un amore che va oltre ogni forma di controllo e 
possessione, ma tu non lo vedi».

Nickos: «L’amore è un sentimento labile, 
su cui non faccio mai affidamento. (…)
Tu continua ad amarmi e io non mi arrabbierò mai».

Un equivoco, metterà a rischio il loro rapporto e lei, contrariamente a quanto si possa immaginare, saprà reagire a una situazione che credeva non accadesse mai.

“Mi dispiace Nickos. Queste sono le mie regole.
Se mi ami davvero, rispettale.
Infrangile e mi perderai per sempre”.

Nickos dà a Lily ciò di cui ha bisogno: protezione, sicurezza, stabilità e in qualche modo, anche affetto. Lui, però, può diventare pericoloso, rischiando di sconfinare i limiti dell’ossessione e del controllo.
Servirà un lungo periodo di ripresa. Ci vorranno aiuto, sostegno e impegno per riprendere in mano le loro vite.

“Non ti farò nulla di male, 
perché ti amo e il mio amore è più forte 
della mia oscurità”.

La trama è formata da questo rapporto morboso e malato, ossessivo ed erotico. Per una volta, però, troviamo una ragazza che inizialmente era fragile e bisognosa di un punto fermo, di qualcuno su cui fare affidamento. Nickos non le fa mancare nulla, sa prendersi cura di lei, ma la sua mancanza di fiducia nei confronti delle persone, lo porta a comportamenti inaccettabili. Si dimostra inflessibile, scrupoloso e fin troppo attento alla vita di Lily, portandolo a esagerare in diverse occasioni.
Quando, però, si verifica un episodio inaccettabile, Lily non ci pensa due volte a riprendere in mano la propria vita. Pur mancandogli la sicurezza e la stabilità che Nickos le poteva dare, lei non ci sta. Si ribella e agisce. Lo fa per il bene di entrambi. Lo sprona. Lo mette di fronte a un bivio.
Per il modo in cui era stata descritta la protagonista all’inizio, mai avrei immaginato una simile presa di posizione. Lily è determinata, capace di ribaltare la situazione. Questo l’ho molto apprezzato. Trovo che la forza del romanzo, sta nella sua capacità di non soccombere ma reagire.
La storia è divisa in tre parti, raccontata in prima persona da entrambi i protagonisti.
La scrittura è pulita, fluida, interessante, a tratti piccante e sensuale. È quasi impercettibile capire il cambiamento di stile tra le due autrici, ma la loro unione è il frutto di un romanzo che può davvero appassionarvi.
Consigliato.



domenica 6 agosto 2017

Loriana Lucciarini: Una felicità leggera leggera



UNA FELICITA’ LEGGERA LEGGERA – 
Loriana Lucciarini – 
edizioni Le Mezzelane – 
genere: romance – 
formato: digitale/cartaceo -



Una donna piena di sfumature.
Un uomo chiuso nel suo mondo grigio e spento.
Due cuori che s'incontrano trasformando la solitudine in colore.
Ma fino a che punto l'amore può diventare la ragione per tradire?
"Sono giorni che torno indietro con la mente agli attimi che abbiamo passato insieme, per continuare a dare loro forza e infondere nuovo impulso, ma i particolari iniziano a sbiadire, le immagini a confondersi. E io, con caparbietà, continuo ad aggrapparmi a essi, per non farli evaporare nei miei pensieri; per non dimenticare. Li trattengo ancora, per quel poco che riesco, ma non basta: stanno perdendo colori, odori, dettagli emozionali.
Perché il rischio è questo; più i giorni passano, più i frammenti di quei ricordi scivolano via, e l’unica cosa che può rimetterli insieme sei tu; poter ritrovare il tuo sorriso, riassaporare le tue labbra.
Vorrei poter avere la possibilità di capire, perché finora sono passata sopra a tante cose, a tante piccole sfumature nelle tue parole.
C’è un futuro per noi? Lo vogliamo? Lo vuoi?"
Quanto i legami e le paure possono impedire a Miriam di raggiungere quel pezzo di cielo che tanto desidera?
Un romanzo intenso e delicato, capace di scavare a fondo nell'anima, restituendoci squarci di emozioni inchiostrate di parole.



martedì 1 agosto 2017

Emanuela Guzzetta: Io credo in te



Autore: Emanuela Guzzetta
Titolo: Io credo in te
Editore: Self-publishing
Genere: Romance
Data di pubblicazione: 01 agosto 2017

Prezzo e-book: € 2,99
Prezzo cartaceo € 10,00

SINOSSI
Catherine frequenta l'ultimo anno di College insieme alla sua migliore amica Isabelle. Proprio il primo giorno di scuola, durante la lezione di arte, si accorge di uno studente che lei non aveva notato in quattro anni, Kaleb, un ragazzo bellissimo. Tra i due è subito feeling e con il passare dei giorni si accorgono di piacersi molto ed anche i loro rispettivi sentimenti crescono. Ma come spesso accade l'imprevisto è dietro l'angolo! Sul loro cammino incontreranno diversi ostacoli che metteranno a dura prova i due ragazzi! I rispettivi sentimenti saranno abbastanza forti da resistere agli urti della vita? Riusciranno a vivere in completa serenità il forte legame che da subito li ha avvicinati?


Estratto:

«Hai dimenticato una cosa.»  Sussurra Kaleb.
«Che cosa?»  Domanda la ragazza.
Lui si avvicina lentamente al suo viso chiudendo gli occhi. Catherine fissa con attenzione ogni suo movimento ma poi chiude gli occhi e lascia che quelle labbra morbide aderiscano alle sue.
«Ti faccio sentire una cosa.»  Sussurra Kaleb allontanandosi leggermente dalle sue labbra ed è allora che prende la sua mano portandosela all'altezza del cuore. Catherine, interdetta, fissa la mano e immediatamente sente il cuore di lui battere all'impazzata. 
«Questo succede solo quando sono con te.» Ammette lui fissandola dal basso. 
Catherine alza la testa e lo fissa nei suoi occhi grigi. Lui stinge la mano di lei come se fosse qualcosa per lui caro.












lunedì 31 luglio 2017

Wulf Dorn: Phobia



Autore: Wulf Dorn
Titolo: Phobia
Editore: Corbaccio
Genere: Thriller
Anno di pubblicazione: 2014
Pagine: 321

SINOSSI
L’uomo che Sarah trova in casa non è suo marito Stephen. Eppure indossa gli abiti di Stephen, ha la sua valigia, ed è arrivato fin lì con l’auto di Stephen. Sostiene di essere Stephen, e conosce particolari della loro vita che solo il marito di Sarah può conoscere. Per Sarah e per Havery, il figlio di sei anni, inizia un incubo atroce, anche perché lo sconosciuto scompare così come era apparso e nessuno, tantomeno la polizia, crede alla sua esistenza. Sola e disperata, Sarah si rivolge all’amico Mark, psichiatra che conosce gli abissi dell’animo umano. Insieme, inizieranno a indagare, mentre il misterioso sconosciuto è sempre un passo avanti a loro e sembra divertirsi a tormentarli…
Chi è? Che cosa vuole da Sarah?



Sarah Bridgewater aveva una carriera ben avviata, ma l’arrivo di una promozione le incute la paura di fallire, non essere all’altezza, deludere le aspettative. Questo disturbo fobico, apparso all’improvviso, però, potrebbe avere delle origini che lei si rifiuta di vedere e accettare.
Quando il figlio le dice di aver visto un uomo alla finestra, lei è certa si tratti dei rami di un albero, ma i rumori al piano di sotto la insospettiscono e si trova faccia a faccia con uno sconosciuto, vestito con gli abiti di suo marito. Un uomo a conoscenza di particolari che solo lei e Stephen possono sapere, come anche la sicurezza con cui gira per la cucina.
Chi è quest’uomo e che fine ha fatto Stephen?
Intanto, quando si legge un thriller, è naturale che i lettori cerchino di individuare il “colpevole” cercandolo tra i vari personaggi che appaiono tra le righe.
Qui, il colpevole, appare fin da subito, ma senza identità. Un signor Nessun che resterà così, fino alla fine.
Solo alla fine si scoprirà il perché del suo “gioco” con Sarah, quella voglia di metterle paura, di spronarla a cercare la verità su suo marito. Perché solo mettendosi in gioco, può superare le sue phobie. Forse, trovarsi di fronte alla realtà, una realtà che non puoi ignorare, potrà permetterle di liberarsi delle sue paure.
Ciò che vuole il signor Nessuno è che lei si misuri con la propria paura, la affronti e la superi.
Ogni personaggio, inoltre, si trova di fronte alle proprie paure: Stephen, Mark e perfino il signor Nessuno.
L’intervento di Mark, non lo ritengo fondamentale al fine dello svolgimento della storia, ma proprio su lui è concentrato l’epilogo, lasciando intendere in un seguito che lo riguarderà.
I capitoli sono brevi e questo incita il lettore a proseguire ma, a volte, sono confusi, in quanto – da capitolo a capitolo – si salta da un personaggio e una scena, ad altri personaggi e altre scene. Questo spostamento crea una mescolanza di episodi che, a me personalmente, disorienta e disturba.
Nonostante questo, la scrittura è piacevole, attira l’attenzione, è interessante, anche se mi aspettavo più introspezione psicologica nei personaggi. Invece è il lettore che deve trovare le chiavi, l’insegnamento, che credo sia questo: La vita è una e non dobbiamo sprecarla.
“Purtroppo la maggior parte della gente impara 
ad apprezzare la vita sono in punto di morte. 
Le persone non fanno che lamentarsi per delle stupidaggini. 
Sono sempre insoddisfatte. 
Vogliono raggiungere il benessere e, 
anche quando hanno la pancia piena, 
continuano a lamentarsi perché forse qualcun altro 
ha mangiato più di loro. 
Perdono di vista le cose che contano davvero. 
Ogni giorno della nostra vita è un dono, 
ma solo pochi me sono consapevoli. 
La gente calpesta la felicità, perché non la vede”.

Non ho trovato colpi di scena che stupiscono, sebbene la trama sia intricata.
Nel complesso è un bel thriller, anche se le motivazioni del signor Nessuno, mi sembrano poco credibili.
Un uomo che fa del male, perché vuole fare del bene.
La frase sembra un controsenso ma, in qualche modo, è questo che accade.



Rujada Atzori: Quando tutto sembrava perfetto



Autore: Rujada Atzori
Titolo: Quando tutto sembrava perfetto
Editore: Self publishing
Genere: Racconto rosa
Data di pubblicazione: 1 luglio 2017
Pagine: 86







SINOSSI
Erano gli inizi degli anni '90. Nicola e Margherita cercavano il loro posto nel mondo. Si sono trovati per caso e per caso, poi, si sono amati. Lei aveva portato l'estate e lui amava impigliarsi con le dita nei suoi ricci. La vita, però, ha rubato loro il tempo. Il tempo per viversi. Amarsi. Respirarsi. Erano i primi anni '90 e sono passi molti anni. Margherita e Nicola tornano a fare i conti con l'amore o forse con l'odio.



Un racconto che tocca il cuore.
Questa è la storia di Nicola, ma anche di Margherita.
Un giorno d’estate, Nicola vede questa ragazza che lo attira fin da subito. Tra loro tanti sguardi e nessuna parola. Lui se ne innamora perdutamente. Il loro è un incontro casuale che lo segnerà per tutta la vita.

“Era quello che ti riusciva meglio.
Lasciarmi senza parole.
Come quella notte.
La notte in cui la mia vita finiva mentre la tua iniziava altrove.
Senza di me.
Senza di te”.

Nicola la cerca, la rincorre, la ama. Vuole che Margherita si accorga di lui, invece gli sfugge tra le dita, tra il cuore.

“Amavi farti rincorrere.
Ti ho rincorso per tutta la mia vita”.

Sono gli anni ’90, un periodo in cui i social erano lontani dalla nostra vita e solo pochi avevano internet. Perfino i messaggi erano per le generazioni future. L’amore nasceva tra le persone che s’incontravano davvero. I ragazzi si ritrovavano in piazza, sempre alla stessa ora, senza bisogno di avere appuntamento. Non sono lontani quegli anni, eppure sembrano appartenere a un’altra epoca.
La storia è raccontata dal punto di vista di Nicola, in prima persona. Lui ricorda quegli anni con amore, rabbia, odio, rimpianto.
Anche se la vita è andata avanti, lui sembra rimasto ancorato all’estate in cui ha visto per la prima volta Margherita.
Lei è una ragazza che odora di mare, di sole, d’estate. Una ragazza semplice, come tante, eppure speciale. Speciale per il suo cuore che la ama da subito. Sono giovani, adolescenti, hanno una vita davanti. Il loro futuro è ancora incerto, ma a quell’età importa il presente, l’oggi, quel momento.
Sembra difficile entrare nel cuore di Margherita, ma lei ha preso la sua decisione. Per quanto sia impossibile non amare Nicola, per quanto sia difficile allontanarlo, ormai ha scelto. Lo ha fatto per lui. Lo ha fatto per amore.

“Divertiti a più non posso.
Non avere paura di quello che può succedere.
Non avere paura di farti del male.
Le ferite guariscono.
Le ossa si ricompongono.
Ma la vita, Nicola.
La vita è una sola.
Ricordalo”.

Queste poche pagine, insegnano. Lasciano un messaggio.
L’amore non è egoismo.
Per amore si fanno scelte difficili.
Amare, è lasciare liberi.
Liberi di vivere.
La trama scorre con bellissime frasi brevi che si imprigionano nel cuore dei lettori. La lettura è fluida, piacevole, sofferta e romantica.
Chi non vorrebbe essere amato da Nicola? Con dolcezza, paura, rispetto, fervore.
Una lettura che consiglio a chi ama le storie che contengono un po’ di dolce e un po’ di amaro.